La vocazione e la Madonna


       Noi non conosciamo direttamente la nascita di ogni vocazione, ma sappiamo che la Madre della grazia è veramente Madre di questa grazia elettissima, e nessuna “chiamata” può avvenire senza la diretta partecipazione della Madonna.
       Se potessimo scoprire i particolari più segreti della nascita della vocazione in ogni Santo, in ogni “chiamato”, vedremmo sempre l’azione materna di Maria che opera con ogni cura.
       Sappiamo, ad esempio, che san Francesco d’Assisi scoprì la sua più genuina vocazione evangelica nella chiesetta di Santa Maria degli Angeli. Da quella chiesetta mariana, come dal Cuore dell’Immacolata, si diffuse l’Ordine francescano per tutto il mondo, e in quella culla mariana san Francesco volle concludere la sua missione serafica sulla terra.
       Tante volte la Madonna ha suscitato e poi ha accompagnato il cammino di una vocazione, salvandola da sicura perdita. È il caso di san Gabriele dell’Addolorata, del Santo Curato d’Ars, di san Stanislao Kostka, di San Pietro Chanel, martire dell’Oceania, ecc… ecc…
       Talvolta la grazia della vocazione viene insieme a quella della conversione da una vita disordinata. La Madonna converte e chiama al servizio di Dio nello stesso tempo...
       La Madonna vegli su tutti i suoi figli, ma in modo speciale su quelli che Gesù vuole scegliere come “suoi”. Se i “chiamati” sono i prediletti di Gesù, non possono non essere anche i prediletti di Maria. E chi mai potrà dire le cure materne e delicate della Madonna verso gli “eletti” di Dio, i “ministri” del Signore, le “spose” di Gesù?

 


Giovane che leggi, ascolta e medita.
Se vuoi la vocazione perché non ce l’hai, ricorri alla Madonna.
Se hai la vocazione e vuoi custodirla perfettamente, affidala alla Madonna.
Se sei in pericolo di perdere la vocazione, ricorri subito alla Madonna: Ella farà anche miracoli per salvarti il “dono” di Dio, purché tu ricorra a Lei con fiducia e affetto di figlio.
Su Lei riponi ogni speranza, perché ti faccia raggiungere il Paradiso per la sua stessa strada: la consacrazione a Dio.